Glossario

  

 

B


 

 

 Baropodometria. L'esame baropodometrico è un test che permette di valutare la qualità dell'appoggio a terra dei piedi. Il test fornisce informazioni sulle pressioni che vengono scambiate tra la superficie di appoggio del piede ed il terreno e valuta in modo approfondito la modalità di esecuzione del passo ed eventuali alterazioni della deambulazione.

 

E


 

 

Edema osseo è il termine medico che indica l'accumulo anomalo di liquidi all'interno delle ossa dotate di midollo osseo. ... Nel secondo caso, il sintomo più comune è il dolore a livello dell'osso interessato. Per una diagnosi corretta e sicura di edema osseo, l'esame più indicato è la risonanza magnetica.

 

G


 

 

 

GRANDI ARTICOLAZIONI. Sono la schiena, l'anca, il ginocchio e la caviglia (articolazioni che contrastano la forza di gravità sostenendo il carico posturale permettendo il movimento)

 

 

M


 

 

Mesoterapia. Tra le medicine alternative, la mesoterapia è una tecnica di somministrazione dei farmaci per via intraepidermica, intradermica superficiale e profonda, e sottocutanea o ipodermica. Tale metodica è descritta già nel 1793 e forse era attuata nel 400 a.C. da Ippocrate[senza fonte], ma la sua diffusione nel mondo medico scientifico avviene grazie a Michel Pistor a partire dal 1952. La mesoterapia è una tecnica di iniezione così descritta dal dott. Michel Pistor, suo ideatore: "un metodo per avvicinare la terapia al luogo della patologia". Semplice nella sua concezione, richiede un'adeguata formazione per essere eseguita efficacemente. Il vantaggio di questa tecnica consiste nel poter utilizzare dosi ridotte di principio attivo, dosi che diffondono nei tessuti sottostanti l'inoculazione e persistono per più tempo rispetto alla via di somministrazione intramuscolare, con vantaggi quali l'effetto prolungato nel tempo, il ridotto coinvolgimento di altri organi e la riduzione del rischio di eventi avversi o effetti collaterali.

 

 

 

 

MMG. Acronimo di  Medico di Medicina Generale

 

N


 

Necrosi asettica. La necrosi asettica è una condizione ossea che deriva dalla scarsa irrorazione sanguigna ad una zona di tessuto osseo, causando la morte localizzata dell'osso. Questa è una condizione grave perché le zone morte del tessuto osseo non funzionano normalmente, sono indebolite e possono crollare.

O



 

OMS. Organizzazione Mondiale della Sanita

 

 

Osteopatia. L'osteopatia (dal greco antico: ὀστέονostéon, "osso" e πάθοςpáthos, "sofferenza") è una terapia alternativa che consiste nella manipolazione di alcune parti del corpo, in particolare la schiena, il collo e la testa. L'OMS nelle sue linee guida inserisce l’osteopatia tra le medicine tradizionali e complementari.

Gli osteopati definiscono la propria disciplina come basata sul contatto manuale per la diagnosi e il trattamento. Essa rispetta quella che considerano la relazione tra corpo, mente e spirito in condizioni di salute e di malattia; l’accento viene posto sull’integrità strutturale e funzionale dell’organismo e sulla tendenza, che ritengono intrinseca di quest’ultimo, all’autoguarigione.

Alcuni critici rilevano il carattere pseudoscientifico del corpo teorico su cui si fonda l'osteopatia, ad esempio nella supposta relazione tra corpo e spirito. Tale terapia inoltre, allo stato della ricerca scientifica, risulta inefficace e, in alcuni casi, può risultare dannosa o pericolosa per la salute ed è stata oggetto di molte critiche che le vengono rivolte dalla comunità scientifica. Secondo alcuni studi, una parte delle tecniche di manipolazione utilizzate nell'ambito dell'osteopatia porterebbero beneficio nel trattamento di pazienti con dolori lombo-sacrali, sebbene non sia chiaro il legame di tali benefici con l'effetto placebo. Per una serie di altre patologie in cui è utilizzata è invece esplicitamente controindicata].

Il termine, etimologicamente, indica una sofferenza dell'osso, ad esempio una bassa densità minerale ossea può riflettersi in aree di osteopatia. Occorre quindi distinguere l'osteopatia come disciplina alternativa dall'osteopatia come patologia.

Dal punto di vista legale, in alcuni Stati è definita professione sanitaria nei limiti, negli scopi e con le regole stabilite per la professione dalle norme regolamentari, in altri Stati non è considerata professione sanitaria o non è disciplinata.

 

P


 

 

Postura. La postura è la posizione del corpo umano nello spazio e la relativa relazione tra i suoi segmenti corporei. La postura può essere: in stazione eretta (monopodalica o bipodalica), da seduto, in decubito (prono, supino, laterale).

 

S


 

 

 

Sciatalgia. In medicina per sciatalgia o sciatica si intende un dolore che si irradia sulla gamba dalla parte posteriore. Questo dolore può partire dalla schiena, al di fuori o anteriormente alla gamba. Tipicamente, questi sintomi appaiono solo su un lato del corpo. Alcune cause, tuttavia, possono provocare dolore su entrambi i lati. A volte, ma non sempre, è presente anche il mal di schiena e lombalgia. Sintomi neurologici come debolezza anche cronica o intorpidimento possono verificarsi in varie parti della gamba e del piede (es. piede cadente o discinesie)

 

 

Scoliosi. La scoliosi è una forma di dismorfismo ed è una condizione che implica una complessa curvatura laterale e di rotazione della colonna vertebrale. La rotazione delle vertebre determina il gibbo, in genere costale.  La scoliosi lieve generalmente non causa problemi, mentre i casi gravi possono interferire con la respirazione. In genere, non è presente dolore. Questa deformazione è più evidente a livello costale. Esistono delle eccezioni in cui non vi è rotazione ma vi è un "atteggiamento scoliotico". Nel caso di atteggiamento scoliotico si parla di paramorfismo. La colonna vertebrale scoliotica contiene muscoli atrofici da un lato e muscoli ipertrofici dall'altro che la deformano ed è spesso associata a cifosi e lordosi. L'altezza dei dischi intervertebrali e delle vertebre diminuisce dal lato concavo della flessione: il corpo vertebrale diventa cuneiforme.

 

 

Spinometria. La Spinometria è un sistema non invasivo per le valutazioni posturali del rachide, del bacino e degli arti inferiori. Si tratta di un metodo di analisi innovativo che permette, senza l’utilizzo di radiazioni, di ricreare il modello tridimensionale della colonna vertebrale del paziente in toto, con la rappresentazione della morfologia, la rotazione e la posizione del tronco.

 

T


 

 

 

Troncatere. Il trocantere è una sporgenza ossea del femore. Trocantere femore I due trocanteri del femore. Il piccolo trocantere, cerchiato in rosso, è situato nella regione interna; il grande trocantere, cerchiato in arancione, si trova nella regione esterna del femore. Il femore è l'osso più lungo e voluminoso del corpo umano, che forma lo scheletro della coscia. Nello specifico, per ogni femore, si riconoscono due trocanteri: un grande trocantere (più voluminoso) situato esternamente e un piccolo trocantere (di dimensioni inferiori) situato internamente. I trocanteri fungono da punto di inserzione per diversi muscoli coinvolti nel movimento dell'anca e della coscia (tratto da https://www.my-personaltrainer.it/fisiologia/trocantere.html)