SCOLIOSI: perchè si forma?

La scoliosi è un dismorfismo della colonna vertebrale ovvero è una alterazione che sovverte e cambia la posizione di alcune vertebre, che ruotano di alcuni gradi trascinando le coste e creando un gibbo o gobba. La scoliosi può essere alta o dorsale oppure bassa o dorso lombare. Più la scoliosi è alta e più è a rischio di peggioramento. La scoliosi può peggiorare in pochi mesi, quindi va sorvegliata, sempre.

Nel caso di atteggiamento scoliotico si parla di paramorfismo, ovvero non siamo in presenza di una scoliosi, ma esiste un rischio che da paramorfismo si passi a dismorfismo, ovvero a scoliosi e ciò può avvenire in pochi mesi.

Prevenzione

La Scoliosi si previene osservando la schiena, il bacino e gli arti inferiori: quando i ragazzi crescono, quando si allungano molto rapidamente ( verso i 12-14 anni) guardiamoli, non solo in faccia!.

Cosa sorvegliare? La simmetria delle parti, l'armonia delle forme: spalle, scapole, fianchi,bacino, ginocchia, rotule, sono strutture simmetriche e quindi è facile vedere se sono perfettamente in asse.

Ogni asimmetria di queste strutture, ogni accentuazione o diminuzione di una curva vanno segnalate al Medico di Famiglia che valuta e poi indirizza dal fisiatra con competenza posturale prima di fare radiografie, che spesso possono essere inutili.

Questo consiglio vale per i genitori, ma anche per insegnanti, preparatori atletici, educatori, medici:  basta osservare l'armonia del corpo, le tre curve della colonna, la simmetria del bacino che determina la simmetria dei fianchi, la simmetria delle scapole e delle spalle, la curva delle anche, la curva delle ginocchia e dei piedi.

Situazione di Normalità: armonia delle forme

Image

Lassità articolare: non è una malattia

Questa elasticità articolare o  predisposizione genetica si controlla con l'esercizio quotidiano che potenzia tutta la muscolatura che stabilizza le articolazioni, l'esercizio le protegge dal prendere "brutte pieghe" come le scoliosi o il maldischiena.

Le ginnastiche che mobilizzano molto (ginnastica artistica, danza classica, yoga...) fanno male?

No, ma serve che il preparatore atletico ponga molto attenzione anche alla stabilità articolare e non solo all'elasticità, all'ampiezza e alla corretta esecuzione del gesto atletico.

Soggetti a rischio di scoliosi: la scoliosi non dà dolore

Soggetti a rischio sono soprattutto femmine, con casi di scoliosi in famiglia (ereditarietà), con struttura articolare molto elastica, sono soggetti lassi (predisposti ad essere contorsionisti) e con articolarità molto ampia!

Costoro non percepiscono la loro postura, non "sentono la loro schiena" e dato che la scoliosi non causa dolore, diventano scoliotici senza accorgersi di niente. La loro schiena crolla, perchè non viene sorretta dalla muscolatura, dai tiranti naturali che sono le catene muscolari che giocano in modo armonioso e costituiscono la postura del soggetto.

Evoluzione della scoliosi: PEGGIORA SEMPRE (senza rieducazione posturale!)

In pochi mesi la scoliosi da paramorfismo (atteggiamento scoliotico reversibile) passa a dismorfismo o scoliosi strutturata con gibbo (gobba), che può evolvere diventando severa e allora necessita di busto (sforzesco), sempre  supportato da uno specifico programma rieducativo-posturale e da potenziamento muscolare giornaliero.

SCOLIOSI SEVERA: serve il busto o basta la ginnastica rieducativa?

Un tratto della colonna, a volte solo dorsale alto e a volte dorsale e lombare, subisce un crollo, si contorce trascinando in questa ROTAZIONE VERTEBRALE alcune coste toraciche e crea il GIBBO ( scoliosi strutturata): scoliosi severa necessita di busto.

BUSTO SFORZESCO (ISICO):: agisce con una spinta nella zona del gibbo, aiuta la ginnastica rieducativa a ridurre e frenare l'evoluzione del gibbo e a ripristinare l'armonia posturale delle forme. 

La Spinometria serve per valutare i miglioramenti o i peggioramenti del soggetto che sta facendo il suo percorso con busto e  con rieducazione posturale.

SCOLIOSI CORRETTA CON BUSTO PER 3 ANNI ( DAI 13 AI 16 ANNI)
Esempi di Busti

Spinometria: esame fondamentale per vedere e seguire l'evoluzione della scoliosi

La spinometria è un ESAME ESSENZIALE e VALIDATO per fare diagnosi di scoliosi e permette di seguire l'evoluzione della scoliosi SENZA RADIOGRAFIE ( CANCEROGENE perchè le radiazioni si sommamo, quindi vanno eseguite solo se servono come per misurare correttamente una scoliosi severa)

Le scoliosi basse, dorso-lombari sono meno evolutive, più stabili.

Le scoliosi ad s italica, ovvero hanno una curva dorsale destra e lombare sinistra sono stabili, ovvero la schiena ha trovato un suo equilibrio.

Se la scoliosi evolve bisogna sempre fare una radiografia.

Consiglio prevenzione scoliosi: osservare e sorvegliare i soggetti a rischio

Quando le curve sono troppo accentuate (seduti su sè stessi) o troppo diminuite ( soggetti troppo dritti),quando le gambe sono troppo chiuse (valgo) o troppo aperte ( varo), quando il piede è disarmonico, quando le simmetrie non ci sono, serve una visita da un fisiatra con competenza posturale che con la spinometria e la baropodometria fotografa perfettamente le curve della schiena e la posizione del piede, la posizione del bacino, il baricentro del corpo ovvero vede se il soggetto è atteggiato troppo avanti o troppo indietro, vede la postura e mette in allarme i genitori sui potenziali rischi che la schiena e gli arti del ragazzo corrono ( scoliosi, varismo o valgismo delle ginocchia, malposizioni del piede) e sulla possibilità concreta di poter intervenire per evitare correzioni chirurgiche da adulti.

Consiglio prevenzione patologie del piede: osservare e sorvegliare i soggetti a rischio

La BAROPODOMETRIA è l'esame che certifica com'è l'appoggio del piede sul terreno. Normalmente il piede è cavo perchè si comporta come una molla che spinge in avanti durante il passo.  PIEDE PIATTO: il piede nel bambino dapprima è piatto per tutti e rimane piatto se non sviluppa la muscolatura che sostiene la volta e che lo rende cavo. PLANTARI RIGIDI PER PIEDE PIATTO: non servono, non funzionano. Serve di più fare camminare il bambino a piedi nudi su terreni sconnessi e nella sabbia in modo da stimolare la muscolatura a svilupparsi.

Scoliosi: peggiora sempre nel tempo se non si fa niente!

La scoliosi può peggiorare per tutta la vita, ma può migliorare anche dopo i 20 anni: basta pensarci, basta sorvegliare la scoliosi con la spinometria e dedicare 30 minuti del proprio tempo alla rieducazione e fare sempre qualche attività sportiva ( anche il ballo è utile).

Domande

  • La scoliosi è stabile per tutta la vita? No! Ogni curva può peggiorare nel tempo per questo la ginnastica posturale e lo sport devono proseguire per tutta la vita. La scoliosi va sempre seguita con la spinometria.
  • La scoliosi dà dolore? No, è solo brutta da vedere. Qualche volta la schiena fa male per problemi posturali che la scoliosi accentua. Se una schiena fa male un motivo c'è e va cercato, sempre.
  • Lo zaino pesante può causare la scoliosi? No, viene portato per troppo poco tempo, comunque esistono ZAINI con RUOTE da trascinare.
  • Il maldischiena nei giovani è raro? No, è frequente come negli adulti! Il maldischiena dei giovani non è un dolore da crescita, ma è un dolore da postura scorretta. Se il maldischiena persiste e se esiste familiarità per maldischiena una visita fisiatrica posturale serve per capire cosa sta succedendo alla postura del giovane. Una radiografia serve per escludere tumori, che sono di competenza dell'ortopedico oncologo. Il fisiatra con la  spinometria  è in grado di vedere le cause posturali che sono alla base dei problemi dolorosi della schiena e delle malposizioni degli arti inferiori e dei piedi. Un programma rieducativo posturale e sport sono in grado di far uscire il ragazzo dalla postura patologica con dolore per entrare in una postura senza dolore.
  • La scoliosi in quanto tempo può peggiorare?  La scoliosi precipita in pochi mesi! E' molto veloce a strutturarsi, a ruotare e dare il gibbo! Quando un soggetto elastico, lasso, cresce molto rapidamente in altezza ( 12-14 anni ) va guardato, non solo in faccia! Sorvegliare sempre i soggetti quando sono in fase di sviluppo molto rapido.
ALTRA SCOLIOSI DORSALE ALTA STRUTTURATA IN FEMMINA DI 15 ANNI

SCOLIOSI NON STRUTTURATA

SCOLIOSI (non strutturata) SEVERA corretta nel nostro ambulatorio col Metodo Casali : ginnastica posturale e tutori ergonomici con scarpa.

 

Scoliosi Strutturata

Se la riabilitazione posturale fallisce e la scoliosi arriva a 50° e oltre, non resta che la chirurgia

SEVERA SCOLIOSI DORSALE CORRETTA CHIRURGICAMENTE A 12 ANNI
Attualmente le scoliosi si correggono NON prima dei 14 anni

Dopo la chirurgia della scoliosi la schiena può avere ancora problemi posturali spesso con dolore sopra e sotto la barra metallica che mantiene stabile la scoliosi: a livello cervicale e lombare.

Dopo l'intervento chirurgico la scoliosi è fissa, ma la schiena può avere ancora problemi e si impone un controllo posturale con spinometria e un persorso rieducativo posturale per tutta la vita.