Baropodometria

Vede come è il piede e il passo

Esame Baropodometrico a cosa serve

Questo test permette, attraverso un sistema computerizzato, di rilevare la pressione della pianta del piede sul suolo e valutare l’attività deambulatoria  del soggetto in esame.

Il test si svolge in due fasi:

  • Fase statica: l’esame viene svolto stando in piedi per una prima valutazione dei difetti dell’appoggio.
  • Fase dinamica: l’esame viene svolto nella fase deambulatoria

 L’ esame si effettua tramite la pedana baropodometrica in ortostatismo e in movimento. La pedana è composta da migliaia di sensori che sono in grado di fornire informazioni sulle pressioni di appoggio del piede con il terreno, la stabilità del corpo e la distribuzione delle masse sulla pianta del piede.

L'esame baropodometrico è fondamentale per la correzione della postura dal basso con interfacce che possono essere composte da calzature ergonomiche, plantari ergonomici posturali o tutori rigidi.

La degenerazione, detta artrosi, delle principali articolazioni posturali (caviglia, ginocchio,anca e colonna), che permettono di stare in piedi e di vincere la forza di gravità, inizia da problemi, congeniti o acquisiti, della posizione del piede sul terreno.

La correzione dal basso permette di variare il lavoro meccanico delle articolazioni posturali portanti ( caviglia, ginocchio, anca e colonna) che, lavorando in modo diverso e più congruo, non degenerano, non si usurano, evitano l'artrosi e soprattutto evitano la sostituzione con una protesi.

Il dolore cronico a una di queste stazioni articolari di sostegno posturale è sempre il sintomo spia fondamentale che fa capire che qualcosa non funziona correttamente nei meccanismi di sostegno posturali del corpo umano e deve indirizzare dal fisiatra con competenza posturale ( Metodo Casali).

 

Image
Image